Sfruttare le statistiche del sito per capire i bisogni dell’utente

Un sito Internet con elevato traffico si distingue da un altro con pochi accessi semplicemente in base al fatto che il primo probabilmente riesce ad intercettare a pieno quelle che sono le preferenze di chi naviga, mentre l’altro non è ancora riuscito a adeguarsi ai bisogni dell’utente in quanto questi bisogni non sono stati ancora ben compresi. Ed allora, come capire sul web quelli che sono i bisogni dell’utente?

Ebbene, il monitoraggio dei visitatori attraverso l’analisi delle statistiche del sito web è un’attività fondamentale e strategica da svolgere periodicamente in quanto, per esempio, è importante sapere come l’utente ci abbia trovato, con quale motore di ricerca e con quale parola o frase. Per il monitoraggio dei visitatori c’è di conseguenza bisogno di un programma professionale che permetta in tempo reale, complessivamente così come pagina per pagina, quanti sono i visitatori unici, quali sono le pagine più viste e per quanto tempo i visitatori si soffermano su ogni singola pagina web.

Inoltre, è altrettanto importante che il programma professionale di monitoraggio delle statistiche dei visitatori permetta di risalire alla percentuali di utenti che ritornano sul sito, alle pagine da dove sono arrivati ed a quelle in corrispondenza delle quali abbandonano la navigazione. Importante è anche sapere da quali città e da quali stati i visitatori collegandosi alla Rete accedono al nostro sito.

Sfruttare le statistiche del sito, per capire i bisogni dell’utente, porterà nel tempo a migliorare il cosiddetto tasso di conversione, ovverosia ad una crescita degli accessi unitamente a maggiori ritorni in termini pubblicitari, se per esempio sono presenti i banner ed i link AdSense di Google, oppure in termini di vendite se sul portale è stata implementata una piattaforma di e-commerce.

Uno dei tool più utilizzati per il monitoraggio professionale delle statistiche di accesso ad un sito Internet è Google Analytics. Trattasi di un applicativo online, peraltro gratuito, che offre per quel che riguarda l’analisi delle statistiche di accesso tutta una serie di strumenti evoluti includendo, tra l’altro, anche i rapporti social, ovverosia i dati relativi ad accessi al sito attraverso i social network. Google Analytics, tra l’altro, è uno dei tool di monitoraggio professionale delle statistiche di accesso ad un sito più utilizzati al mondo in quanto è integrato con il programma AdWords, e questo permette agli utenti di poter analizzare in tempo reale le campagne di advertising online riuscendo così a massimizzare le conversioni. Come web agency possiamo aiutarvi a capire come massimizzare le conversioni e quindi il CRO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *