In Viaggio a Cave (Roma)

Oggi vi portiamo a Cave, in provincia di Roma, caratteristico paese alle pendici dei sempreverdi Monti Prenestini. Cave nasce probabilmente come avamposto militare dell’antica Praeneste, nobile ed importante cittadina all’epoca dell’Antica Roma. Nel 971 dC. Si ha traccia di Cave (ove sorgeva il Castello Castrum Cavarum) come di un punto strategico militare, ragion per cui è sempre stata terreno di scontro, per il suo controllo, da parte delle varie famiglie nobili locali, interessate alla supremazia territoriale. Del Castrum Cavarum, non c’è più traccia. Sul terreno ove è esistito, attualmente sorge il Santuario della Madonna del Campo.
La data storica piú importante vissuta da Cave è stata quella tra il 13 ed il 14 settembre 1557, giorni in cui fu firmata `la pace di Cave`, che sanciva il termine delle ostilità tra il papato e il re di Spagna e che aveva bagnato con il sangue di migliaia di soldati e civili le terre laziali.

Cave oggi offre ai suoi visitatori dei bellissimi sentieri naturali da fare a piedi che portano dal basso del paese alla sua “Rocca” a circa 900 metri di altezza s.l.m.
Attraverso cave passa anche la Via Francigena del Sud, percorribile a piedi o con una buona mountain bike. Vi sgorga l’acqua della Fonte di Santo Stefano, rimedio efficace contro la pressione alta. La fonte è accessibile al pubblico e il prelievo con bottiglie è gratuito.

Questo paese confina direttamente con Valmontone da cui dista appena 7-8 Km.
Eventi a Cave
SAGRA DELLA CASTAGNA: L’ultima domenica di ottobre si svolge la sagra della castagna, prodotto tipico locale, favorito dalla presenza di vasti boschi di castagni secolari.

TRATTATO DI PACE: Si svolge la domenica intorno al 13-14 settembre e rievoca il trattato di pace tra il papato ed il re di spagna. Durante la manifestazione sfilano cortei in costume d’epoca, gare di abilità con la balestra e con gli archi, si esibiscono gli sbandieratori e si da vita alla rievocazione della firma che sancisce la fine delle ostilità.

VENERDÍ SANTO: Evento che si svolge il venerdí prima di Pasqua, viene rappresentata una lunga processione che è ad avere fino a mille figuranti in costume storico, rievocanti l’antico ed il nuovo testamento. Alla fine della processione va in scena la rappresentazione della passione di Gesú e la crocefissione. Lo scorso anno la processione e la rievocazione hanno avuto l’onore di essere rappresentati anche nell’ambiente esclusivo del parco giochi Magicland di Valmontone

ARTISTI DI STRADA: Una manifestazione che si tiene al ridosso della sagra delle castagne, indicativamente a metà ottobre, in cui si radunano numerosi artisti di strada che per un intero fine settimana animano il centro storico del paese con giochi di prestigio, saltimbanchi, musicisti, teatranti e intrattenitori di bambini.

I Musei di Cave
Il Museo dell’arte contadina e dei mestieri: è ospitato all’interno di una sala della Parrocchia di San Carlo Borromeo.
È stato fortemente voluto dai cittadini. L’idea è nata da alcune persone che hanno iniziato con il lanciare l’idea e a girare tra la gente chiedendo se avessero gli antichi attrezzi di un tempo. L’idea è piaciuta talmente tanto che la popolazione ha risposto alla grande recandosi presso il punto di raccolta a consegnare gli oggetti in loro possesso. È un museo didatticamente molto interessante perchè permette di conoscere i mestieri e gli attrezzi di un tempo e rendersi conto di come tali oggetti si siano evoluti nel tempo, fino ai giorni nostri.

Il Museo Ferri: Un’opera ciclopica realizzata dal maestro Lorenzo Ferri è ospitata nell’ex convento degli Agostiniani di Cave, oggi sede del Comune.
Si tratta della realizzazione di in presepe monumentale con statue alte ben 4,10 metri il quale detiene il record mondiale per il presepe con i personaggi piú alti del mondo.
Lorenzo Ferri, nato nel 1902 e morto nel 1975 è stato l’autore del famoso monumento a Trilussa visibile a Roma in Trastevere.
Per soggiorni a Cave, visitare il sito www.magicvalmontone.it

Sfruttare le statistiche del sito per capire i bisogni dell’utente

Un sito Internet con elevato traffico si distingue da un altro con pochi accessi semplicemente in base al fatto che il primo probabilmente riesce ad intercettare a pieno quelle che sono le preferenze di chi naviga, mentre l’altro non è ancora riuscito a adeguarsi ai bisogni dell’utente in quanto questi bisogni non sono stati ancora ben compresi. Ed allora, come capire sul web quelli che sono i bisogni dell’utente?

Ebbene, il monitoraggio dei visitatori attraverso l’analisi delle statistiche del sito web è un’attività fondamentale e strategica da svolgere periodicamente in quanto, per esempio, è importante sapere come l’utente ci abbia trovato, con quale motore di ricerca e con quale parola o frase. Per il monitoraggio dei visitatori c’è di conseguenza bisogno di un programma professionale che permetta in tempo reale, complessivamente così come pagina per pagina, quanti sono i visitatori unici, quali sono le pagine più viste e per quanto tempo i visitatori si soffermano su ogni singola pagina web.

Inoltre, è altrettanto importante che il programma professionale di monitoraggio delle statistiche dei visitatori permetta di risalire alla percentuali di utenti che ritornano sul sito, alle pagine da dove sono arrivati ed a quelle in corrispondenza delle quali abbandonano la navigazione. Importante è anche sapere da quali città e da quali stati i visitatori collegandosi alla Rete accedono al nostro sito.

Sfruttare le statistiche del sito, per capire i bisogni dell’utente, porterà nel tempo a migliorare il cosiddetto tasso di conversione, ovverosia ad una crescita degli accessi unitamente a maggiori ritorni in termini pubblicitari, se per esempio sono presenti i banner ed i link AdSense di Google, oppure in termini di vendite se sul portale è stata implementata una piattaforma di e-commerce.

Uno dei tool più utilizzati per il monitoraggio professionale delle statistiche di accesso ad un sito Internet è Google Analytics. Trattasi di un applicativo online, peraltro gratuito, che offre per quel che riguarda l’analisi delle statistiche di accesso tutta una serie di strumenti evoluti includendo, tra l’altro, anche i rapporti social, ovverosia i dati relativi ad accessi al sito attraverso i social network. Google Analytics, tra l’altro, è uno dei tool di monitoraggio professionale delle statistiche di accesso ad un sito più utilizzati al mondo in quanto è integrato con il programma AdWords, e questo permette agli utenti di poter analizzare in tempo reale le campagne di advertising online riuscendo così a massimizzare le conversioni. Come web agency possiamo aiutarvi a capire come massimizzare le conversioni e quindi il CRO.